Uso sicuro del gas naturale

 

Alcuni consigli per un uso sicuro del gas naturale

1) Se avvertite odore di gas, una fuga in atto, mantenete la calma.non azionate nessun interruttore elettrico e aprite subito le finestre, poi cercate la causa della fuga e non esitate a interpellarci per ogni problema o consiglio.

2) E’ importante verificare spesso lo stato di conservazione del tubo flessibile che congiunge il fornello della cucina al rubinetto che porta il gas a ciascun apparecchio domestico, come pure le fascette metalliche stringitubo. Nel caso questo presenti screpolature sarà necessario sostituirlo quanto prima. Il tubo va comunque cambiato ogni 5 anni.

3) Quando vi assentate da casa, anche per brevissimi periodi, non lasciate mai i fornelli accesi. Durante il funzionamento, non lasciate incustoditi gli apparecchi (fornelli, cucine) che non sono provvisti di valvole di sicurezza automatiche, teneteli sotto costante controllo. .Quando mettete dei liquidi sul fuoco, raggiunta l’ebollizione, possono traboccare e spegnere la fiamma, provocando fuoriuscite di gas (se non è presente la valvola di sicurezza automatica).

4) La fiamma deve mantenere la colorazione azzurra e bianca , essere di forma stabile ( non ondeggiante ) e silenziosa. Se notate anomalie, pulite i bruciatori, spazzolando energicamente con una spazzola. Se non ottenete alcun effetto, richiedete all’installatore un intervento di controllo e di manutenzione.

5) Durante le assenze prolungate, prima di partire ricordate sempre di chiudere la valvola del contatore o quella generale d’ingresso della tubazione in alloggio. La sicurezza della vostra casa è importante, anche quando non ci siete.

6) La caldaia deve essere accuratamente pulita, una volta all’anno: così vi da la massima sicurezza e la massima resa. Meglio chiamare l’installatore, per pulire la caldaia per il riscaldamento o dello scaldabagno a gas. In primavera o in estate: le richieste sono meno numerose. Ricordate: una caldaia più pulita è anche più ecologica.

7) In base alla Legge 46/90 “Norme per la sicurezza degli impianti” ogni intervento di installazione, ampliamento, modifica e manutenzione di impianti a gas nonché per l’installazione e la manutenzione di apparecchi bisogna rivolgersi solo ad installatori abilitati e qualificati.

8) Le canne fumarie devono rispondere a precisi criteri costruttivi. Ricordate comunque che un buon tiraggio è garanzia di sicurezza per cui ogni anno, prima dell’accensione del riscaldamento, fate verificare ad un tecnico installatore l’efficienza della canna fumaria.

9) E’ indispensabile che nei locali in cui sono installati apparecchi a gas di tipo tradizionale, in modo particolare, le caldaie, le stufe, gli scaldabagni, etc, possa affluire l’aria necessaria alla regolare combustione del gas.
Ogni fiamma consuma ossigeno quando un apparecchio a gas è in funzione. E’ indispensabile garantire un continuo ricambio d’aria mantenendo efficiente l’apertura fissa.Una ventilazione carente comporta una combustione incompleta con la conseguente produzione di monossido di carbonio. Controllate che le aperture di ventilazione non siano ostruite.

10) Un piano di cottura efficiente dotato di “termocoppie” garantisce un livello di sicurezza maggiore, impedendo la fuoriuscita accidentale del gas dovuta a distrazione o spegnimento della fiamma per tracimazione di liquidi o cibi.

11) In caso di odore di gas:
  • Non accendete fiamme, non azionate interruttori della luce, nè telefono o altri apparecchi elettrici.
  • Arieggiare il più possibile il locale, aprite quindi porte o finestre cercando di creare una corrente d’aria.
  • Chiudete il rubinetto generale del gas.
  • Chiamate immediatamente la vostra società distributrice del gas naturale (per Novareti 800-289423) o i Vigili del fuoco.